Il logo de i Consulenti del Lavoro nasce su un triangolo, in cui i punti principali sono idealmente collegati a due a due con un lato in comune, e quindi dall’esigenza di rappresentare la triangolazione fra Consulente, società e lavoro.

Nella sua accezione generale, si propone come manifesto programmatico di sviluppo nell’equidistanza fra consulenti, impresa e istituzioni. La matrice progettuale, l’assetto comunicazionale, la forza di espressione, la dinamicità, la tridimensionalità, la robustezza e l’inventiva fanno perno su questo triangolo da cui si sviluppa una dilatazione geometrica.

Se il contenuto del brief è quello di un’affermazione di un’identità dinamica, il simbolo ne accentua il senso con più ben forza di comunicazione. Normalizzato su un impianto di forte rigorosità geometrica e razionale, il marchio può essere declinato con duttilità e inventiva, come mostrano le tavole successive, permettendo una vasta e inesauribile applicazione ad ogni livello di messaggio, da quello squisitamente istituzionale a quello più propriamente pubblicitario.